Cosa può fare un neonato a 2 mesi?

Durata di lettura dell’articolo: 10 minuti 

In questo articolo scoprirai le mille potenzialità di Anna, che ha solo 2 mesi.
Capirai come, con gli strumenti giusti, puoi favorire nel tuo bambino il girarsi, lo strisciare, il gattonare, l’afferrare gli oggetti e soprattutto il piacere di muoversi e di giocare con il proprio corpo… appena è pronto.

Cosa fare con un neonato di 2 mesi

Il neonato non è passivo a ciò che lo circonda: appena nato inizia ad apprendere. Ogni giorno ha un ruolo sempre più attivo e curioso e affinché ciò venga favorito sono importanti gli stimoli che noi genitori gli mettiamo a disposizione.

Per questo motivo è fondamentale che nell’arco della giornata andiamo a inserire oltre ai momenti di coccola e di soddisfacimento dei suoi bisogni, anche momenti di stimolo e all’aria aperta.

Oltre quindi ai bisogni primari di: 

  • Mangiare
  • Dormire
  • Essere coccolato

Nella giornata di un neonato non dovrebbero mai mancare questi 5 elementi:

  1. Tummy time
  2. Palestrina
  3. Massaggio
  4. Bagnetto
  5. Passeggiata all’aria aperta

Tummy time a 2 mesi

Per tummy time si intende letteralmente “il tempo della pancia”, ovvero il momento che il bambino passa in posizione prona su un piano orizzontale, che può essere un materassino o il ricambio di fasciato. 

Il tummy time sta prendendo sempre più piede in quanto permette al bambino di rafforzare tutta la sua muscolatura.

Il bambino infatti in questa posizione di scarico, in cui il proprio peso è ben distribuito e non si accumula in una sola parte del corpo (come per la posizione seduta), ha la possibilità di rafforzare:

  • I muscoli del collo
  • I muscoli delle braccia
  • I muscoli dorsali
  • I muscoli delle gambe

Senza aver fatto del tummy time sin dai primissimi mesi, difficilmente i neonati saranno successivamente in grado di iniziare a strisciare e gattonare.

A differenza di quanto si possa pensare però, il tummy time non deve essere circoscritto al momento in cui mettiamo il bambino a terra. 
Anche il modo in cui lo teniamo in braccio, se messo in una posizione prona e orizzontale, può diventare una sua mini palestra.

Palestrina

Un’altra posizione da favorire è quella supina. Cosa fare per tenerlo occupato con le sue manine in modo che non si annoi?
Ideale per questa funzione è la palestrina, qualsiasi marca essa sia, ciò che conta è che ci permetta di mettere qualche cosa che scenda.

L’altezza deve essere tale che se il bambino muove la mano deve poter toccare il gioco senza che il gioco gli vada a sbattere sul naso, in modo tale che il bambino possa casualmente toccare l’oggetto e vedere una modifica nell’ambiente. Il bambino cercherà quindi di ripetere l’azione che ha portato l’oggetto a muoversi, affinando la sua coordinazione e successivamente anche la capacità di presa.

Massaggio

Altro elemento, estremamente utile da inserire nella giornata del bambino, è anche il massaggio. 
Ci sono due tipi di massaggio che possiamo inserire:

  1. Il massaggio localizzato: può essere fatto in qualsiasi occasione, anche dopo mangiato, nel momento in cui ci mettiamo a giocare con le mani del bambino, con i suoi piedini, ecc.
  2. Il massaggio completo: richiede invece una procedura un pochino più lunga e dove il bambino viene svestito e lasciato eventualmente soltanto con il pannolino.

In quest’ultimo caso, è importante:

  • prendersi quindi del tempo, almeno 10/15 min
  • creare un ambiente abbastanza caldo

Può essere spontaneo: ascoltate il vostro istinto, ma soprattutto osservate l’espressione del bambino per capire se una cosa gli piace o non gli piace, e cercate di massaggiare tutto il suo corpo, sia tenendolo in posizione prona, quindi massaggiandogli la schiena e la parte posteriore delle gambe, sia in posizione supina, massaggiando tutta la parte anteriore. 

Se ci tenete a far qualcosa di più approfondito, con maggiori benefici come massaggio e stimolazione degli organi interni, c’è il video gratuito all’interno del pacchetto Primi Sorrisi.

Bagnetto

Il bagnetto viene ben accolto dal bambino, a meno che non abbia troppa fame o non abbia troppo sonno, per cui a differenza di quanto si possa pensare, la sera non sempre rappresenta il momento adatto. 
Lo scopo di questo tipo di bagnetto infatti, non è quello di lavare il bambino, perché per lavare il bambino è più utile utilizzare l’acqua corrente e quindi lavarlo più velocemente.

La funzione è proprio quella di venire a contatto e di sperimentare, a livello senso motorio, il contatto con un ambiente diverso, rispetto a quello dell’aria, quello di ritrovare l’ambiente già conosciuto e sperimentato nei nove mesi di vita intra-uterina dal bambino e, soprattutto, quello di entrare in relazione con l’adulto pelle su pelle.

Il bagnetto infatti può essere fatto:

  • Su una vaschetta
  • Nella vasca da bagno insieme al genitore

Se è possibile la seconda opzione, non avete idea di quanti benefici dia il contatto, pelle su pelle, tra bambino e genitore, per cui cercate se potete di inserire nella vostra programmazione regolarmente il bagnetto.

Passeggiata

Un momento all’aria aperta fa benissimo sia alla mamma che al bambino. La maggior parte dei bambini hanno bisogno di venire cullati, dondolati per prender sonno, per cui le mamme non si possono dedicare ad altro, ma lo devono accudire. Ben venga quindi approfittarne per fare una passeggiata, possibilmente di almeno 20 minuti e a passo sostenuto. 

Oltre a prendere un po’ d’aria fresca vedrete come il bambino dormirà più tranquillo dopo una passeggiata.

Non aspettare ancora, fai subito la differenza

e scopri tantissimi altri argomenti con il percorso

Primi Sorrisi da 0 a 9 mesi

acquista ora il tuo videocorso, scegli tra il piano che preferisci

Come organizzare l'ambiente e la giornata di un neonato con attività stimolanti e rilassanti

✨ € 49,90 ✨

 

Videocorso Singolo

Come organizzare l'ambiente e la giornata di un neonato con attività stimolanti e rilassanti

✨ € 49,90 ✨

 

Videocorso Singolo

✅ 2+ ore di videocorso suddiviso in micro capitoli

✅ 1 Video di sintesi pratica su come utilizzare i singoli attrezzi/materiali

✅ 1 workbook scaricabile (da stampare e tenere a disposizione), con le attività da proporre al neonato nei vari momenti della giornata:
⚪ Prima del pasto o un’ora dopo;
⚪ Subito dopo il pasto;
⚪ Al cambio del pannolino;
⚪ Prima di dormire.

Primi Sorrisi Prime Scoperte

da 0 a 9 mesi

✨ € 299,00 ✨

 

Percorso completo

Primi Sorrisi Prime Scoperte da 0 a 9 mesi

✨ € 299,00 ✨

 

Percorso completo

✅ Tutto quello che c’è in Come organizzare l’ambiente e la giornata di un neonato con attività stimolanti e rilassanti

✅ Come favorire lo sviluppo motorio e l’intelligenza da 0 a 9 mesi

✅ Genitori efficaci: come dare il meglio ai propri figli nel rispetto dei propri bisogni

✅ Mammy Fit: sentirti bene nel dopo parto + 10 lezioni di workout con il tuo bambino

✅ Allattamento e svezzamento dalla A alla Z: tutto quello che devi sapere

✅ Modulo Bonus ⭐ il massaggio

✅ Modulo Bonus ⭐ come favorire lo sviluppo del linguaggio nei bambini da 0 a 9 mesi